Browsing Tag

Quello che le mamme non dicono

avere più tempo per se stesse-sonounamamma
Parole di mamma, Vita da mamma

Avere più tempo per sé aiuta a essere una mamma migliore

Una mamma ha bisogno di tempo per non dimenticarsi di essere anche donna, rendere le sue giornate stropicciate più leggere.
Per ascoltare il suo corpo  lasciare andare alle emozioni, per uscire da sola se ha voglia di farlo e ritagliarsi degli spazi senza figli. È necessario come l’aria, aiuta a costruire un quotidiano più sereno tra equilibri di famiglia, instabilità del post parto e tante cose da fare durante la giornata.

Continue Reading

amore di mamma in attesa
Amici Libri

Se tu vai via porti il mio cuore con te di Silvia Gianatti

Se dovessi dire il giorno in cui Marco mi ha amato di più, oggi risponderei senza esitazione il giorno in cui ti ho partorito. Che è il giorno in cui io ho smesso di amare.

Sono una mamma fortunata, rimasta incinta senza pensieri e fatica, che non sa che cosa si prova a perdere un figlio. Anche se non ho vissuto la tragedia di un aborto spontaneo, per entrambe le gravidanze ho messo in conto che poteva succedere. Mi sarei impegnata a seguire le indicazioni della ginecologa ma al resto ci avrebbe pensato la natura. È andata bene, ho avuto due parti meravigliosi, non ho avuto traumi, ma so che per tante donne non è così. Mi sento molto vicina al loro dolore, perché da mamma so quanto sia forte il legame con il proprio bambino in pancia. Continue Reading

il parto e la paura di partorire
Gravidanza, Terzo Trimestre

Non ho paura di partorire ma so che arriverò al parto impreparata

Il momento di affrontare il parto si avvicina ma non sono in ansia. Il coraggio non è un mia qualità e mi sono sempre sentita una donna con il panico da prestazione. Aggiungo a questo che la maternità mi ha reso ancora più sensibile di anni fa. Nonostante questo non ho paura di partorire perché so che rappresenta la fine di nove mesi con in pancia il mio bambino e il parto sarà il percorso da seguire per vederlo per la prima volta.
Quando arriverà quel momento, tra una contrazione e l’altra, troverò la forza di farcela, perché penserò che dolori e spinte mi porteranno alla fine di questo cammino difficile. E sì, i dolori saranno forti. Ne sarò sorpresa, come era capitato durante il travaglio con Francesco. So che penserò a quando finirà il mal di reni in cui sembra che ti stiano conficcando una spada dentro la schiena. E so anche che mi sentirò poco brava, inadatta a gestire la situazione; forse mi sentirò sola.

Continue Reading

Non sono una mamma di maschi
Parole di mamma, Vita da mamma

Non sono una mamma di maschi: ecco perché

Fra poco  arriva il mio secondo figlio, anche lui maschietto, ma non mi sento una mamma di maschi. Sono una mamma che desiderava tanto una femminuccia e non se ne vergogna di ammetterlo. Che ancora oggi entra nei negozi e guarda vestiti per bambine ma senza amare il celeste e il rosa. Ho sempre preferito i colori, tutti i colori, soprattutto quelli che non si usano di solito per i bimbi.

Un po’ fuori dalle righe in tanti contesti, amo i miei figli a prescindere dal sesso, vedo i maschietti non in base a uno stereotipo ma per quello che sono dalla nascita, per il loro carattere. Francesco coccolone e bacione a ogni secondo, monello da impegnarti 12 ore no stop, furbo, creativo, osservatore e curioso. Non so come sarà il carattere del secondo bambino che arriverà a settembre ma so che a prescindere dal fatto che non sia la femminuccia che desideravo, sarà riempito di tanto amore.

Continue Reading

lavorare in gravidanza fino al nono mese
Gravidanza, Terzo Trimestre

Perché finirò a lavorare in gravidanza fino al nono mese

Nel momento in cui ho scoperto di essere in dolce attesa ho fatto due promesse:

  • continuare a lavorare in gravidanza
  • Godermi il periodo di maternità dell’ultimo mese

Pensavo di farcela, di non dover lavorare in gravidanza fino al nono mese, presentare la domanda per andare in maternità e poi vivere gli ultimi due mesi prima del parto pensando solo alla pancia e al relax.  Pensavo di farcela e invece quella domanda non l’ho inviata e l’idea di riposarmi sta scemando di giorno in giorno.

Continue Reading

mamme che mostrano le debolezze
Parole di mamma, Vita da mamma

Amo le mamme che mostrano le loro debolezze

Amo le mamme che non hanno paura e mostrano le debolezze. Che si commuovono per un successo del figlio senza pensare di essere stupide o troppo smielate. Che non si vergognano di dire alla gente quando sono stanche, nervose, affaticate anche se non hanno fatto granché.
Che vivono ogni giornata prendendo quello che ha di buono da dare ma anche tutta la sporcizia, l’ansia e le bruttezze a cui siamo abituate a conoscere nella società in cui viviamo. Che non temono il confronto con una mamma sempre sorridente. Che quel sorriso non hanno voglia di tenerlo stampato sempre in faccia.

Continue Reading