forza-di-una-mamma
Parole di mamma, Vita da mamma

La forza di una mamma

Prima di essere mamma pensavo di essere una ragazza forte, una donna che riesce a superare le difficoltà a cui ti sottopone la vita senza abbattersi o piangersi addosso. Una che non molla e non si arrende, che trova sempre sempre la soluzione a un problema. Ero convinta che trovare la forza per combattere gli ostacoli fosse naturale.

La forza è sempre stata la mia carica di energia. E questo anche durante travaglio e parto, che seppur breve è stato comunque doloroso. Poi è nato Francesco e questa forza è sparita, pouf … si è affievolita con il tempo e per l’ennesima volta ha frantumato le mie convinzioni da pre-mamma.

Ho capito e capisco ogni giorno che la forza di una mamma è qualcosa di inspiegabile.

Perché una mamma ha la forza di affrontare una lunga giornata anche se da mesi ha dormito un’ora per notte. E se prima aveva bisogno di riposare almeno otto ore al giorno ora anche chiudere gli occhi per cinque minuti le è sufficiente per tenerlo in braccio al buio e riprenderlo tutte le volte che si risveglia. Ha la forza di alzarsi dal letto ad orari improponibili, prenderlo in braccio per un tempo indefinito, cullarlo, aiutarlo a riprendere sonno.

Ha la forza d’iniziare una nuova giornata più stanca del giorno precedente ma con il sorriso per farlo mangiare, lavarlo, cambiarlo, coccolarlo e giocare con lui. Cantargli le canzoncine e fargli le smorfie per farlo ridere.

Una mamma trova sempre la forza per ricevere ospiti e persone che vogliono vedere il nuovo arrivato. Agli orari più assurdi e ingiusti. Sorride davanti a tutti anche se nella sua testa si sta immaginando spiaggiata sul divano. Offre dolci e bevande da perfetta padrona di casa e magari sforna anche una nuova torta. E in tutto questo ha un secondo di tempo per pettinare quei capelli che non vedono una piega da prima del parto e che vorrebbero scappare in un’isola deserta come la loro padrona. Si fa trovare ordinata e pulita, anche se fa la doccia in tempi record.
Sorride e intrattiene conversazioni quando magari ha le emorroidi post parto e appena vanno via sistema e riordina con il terrore di una prossima visita.

La forza di una mamma è quella che le permette di cucinare, lavare, stendere e stirare, sistemare la casa interrompendo ogni faccenda ogni cinque minuti per controllare il suo bambino. E poi si fa una doccia “rilassante” in un nanosecondo e si sente più stanca di prima.

Esce a far la spesa, se ha altri figli li porta all’asilo o a scuola. Non si dimentica mai di loro pure se pagherebbe per avere anche cinque minuti per dedicare del tempo solo a se stessa. Non si lamenta anche se vorrebbe farlo, non sente la stanchezza accumulata. Non ha tempo.

È una forza che una donna non crede di avere se prima non la prova con la sua pelle, inspiegabile ai continui tormentoni del

Ma come fai a fare tutto?
Ma come fai senza aiuti a lavorare e tenere un neonato in casa?

io-e-francesco-sonounamamma

Non credevi di averla questa dannata forza e ora che ce l’hai cerchi di sfruttarla completamente, di risucchiare tutto quello che può darti per farti vivere le giornate nel migliore dei modi.

E se hai anche solo un minuto di tempo per sederti sul divano, se mentre stai mangiando un piatto di pasta (freddo), e nel mentre fai le boccacce al tuo bambino per farlo ridere, rifletti sul perchè di tanta energia è facile capire da dove arriva.
Nasce dal cuore.
Dall’amore che solo una madre può avere verso il suo bimbo.

Un amore che non conosce nessuna stanchezza.
Nessuna fragilità.

Previous Post Next Post

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply Elena 4 aprile 2016 at 13:19

    Nessun amore è comparabile a quello di una madre per il figlio. MAI. BAci

    • Reply Eleonora 4 aprile 2016 at 19:17

      che grande verità 🙂

  • Reply Pia 4 aprile 2016 at 15:52

    Me lo sono chiesta tante volte anche io come fai… questo post ha dato tutte le risposte alle mie domande! Sei grande! 🙂

    • Reply Eleonora 4 aprile 2016 at 19:18

      No dai non sono grande. Sono solo una mamma. Un abbraccio :*

    Rispondi a Eleonora Cancel Reply