Paura di ingrassare in gravidanza
Alimentazione, Parole di mamma

Della paura di ingrassare in gravidanza

La paura di ingrassare in gravidanza riguarda tutte le donne, anche quelle magre. C’è chi non ha mai avuto un filo di pancia, chi ha sempre avuto un fisico morbido. Non importa: tutte  le donne quando assistono al cambiamento del loro corpo, si preoccupano.

Colpa gli ormoni del primo trimestre, del maledetto inconscio che rema contro di noi: è una paura stupida, lo so, ma arriva per tutte. Non credo conti nemmeno fare la dieta suggerita dal ginecologo o mangiare tutto quello che si ha voglia. È un problema che nasce da dentro, che ti porta a vivere momenti contrastanti tra felicità per la dolce attesa e la folle paura di essere grassa.

Sì, grassa: diciamo le cose per come sono. Una donna incinta si sente così anche se tutti la vedono bella e radiosa. È molto probabile che bella lo sia per davvero. La sua pelle è più luminosa, i capelli splendono anche nei giorni di pioggia. Ha gli occhi di una luce diversa, che porta buon umore a chiunque le stia vicino. Eppure no, lei si vede comunque spenta, pesante, troppo spesso con gli abiti inadatti. Non le entrano più i suoi vestiti, è costretta a comprare abiti accontentandosi di quello che offre il reparto premaman, cammina come un bradipo e alterna il suo umore come se avesse una doppia personalità.

ingrassare in gravidanza: mangiare di tutto

Photo by Thomas Kelley on Unsplash

A tutto questo si aggiunge la sua paura di ingrassare in gravidanza che, non c’è nulla di male, è del tutto rispettabile. Quando ero incinta di Francesco ho iniziato a sentirmi una balena da subito e mi ero convinta che non mi stessero più i vestiti dopo la prime settimane dalla scoperta di lui.
La verità è che mi sentivo gonfia e brutta ed ero terrorizzata dall’idea di veder cambiare il mio corpo.
Perché non ho mai avuto la pancia piatta pur avendola sempre desiderata in vita mia.
Perché non potevo immaginare quanti chili avrei preso né quanta fame avrei avuto.
Perché non sapevo in che modo crescesse la pancia.

Di certo non potevo esplodere, però mi venivano in mente i pensieri più strani. Che tipo di forma avrebbe avuto la pancia? Sarebbe stata tonica, molliccia e “sbrodolosa”, avrei avuto la linea nigra, l’ombelico sarebbe cambiato?
Insomma, mille e più paranoie che cambiavano di giorno in giorno.

Nei nove mesi di attesa mi sono resa conto che non sono diventata un mostro ma quella paura di ingrassare non l’ho mai persa; mi ha fatto compagnia spesso. Dopo il parto non potrò mai dimenticare la credenza a vetri in sala parto in cui per uno strano caso ho assistito allo sgonfiamento della mia pancia come se fosse un palloncino. Francesco era con il papà e le ostetriche per il primo bagnetto e io mi guardavo da quella credenza pensando: ma è così che succede? Dov’è finita la mia pancia? La rivoglioooooooo!

Ora che sono in attesa del mio secondo figlio la paura di ingrassare in gravidanza non è cambiata per niente, pur sapendo che probabilmente andrà come la prima volta. Eppure no, ci sono dei giorni in cui mi sento davvero pesante e gonfia.

Dieta in gravidanza

Photo by Henrique Félix on Unsplash

Pronta per iniziare il quinto mese mi rendo conto che nonostante l’esperienza di Francesco, non sono per nulla cambiata. Mi spalmo il siero antismagliature, mi controllo quanto e se è cresciuta, mi sento una vera cicciona pur sapendo che sono “giustificata”. Se il peso della bilancia dice che non ho grammi in più esplodo di felicità e mi concedo un extra culinario, se il peso mostra che sono aumentata di peso – come oggi – mi abbatto come se avessi perso un lavoro a cui tenevo tanto. È normale? Sono l’unica persona in attesa che si scoraggia, è felice, si rattrista, è delusa di se stessa in pochi giorni?
Credo di no e forse non è solo colpa degli ormoni. È solo accettare che il corpo sta cambiando e così anche la nostra percezione della vita che ci cresce dentro.

Trovo che sia un’esperienza bellissima, per quanto dagli umori altalenanti. Diventare mamma è un’esperienza meravigliosa perché “ti costringe” a fare i conti con te stessa, a superare i tuoi limiti, a guardarti allo specchio senza filtri. E io lo sto facendo.

Previous Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply